Diario ai tempi del Covirus
23 Marzo 2020 - IHTicino

Connettiti al luogo più autentico che alberga in te, dalla tua sorgente interiore:

  • Quale intenzione profonda ti porta incontro il futuro che vuole emergere?
  • Qual è il tuo ruolo in ciò che vuole nascere?
  • Quale contributo puoi e vuoi offrire alla vita che vuole fiorire?
  1. Ascolta quello che la vita e il momento che stai vivendo ti chiedono di fare.
  2. Osserva, sospendendo qualsiasi forma di giudizio (interiore o esteriore), con mente aperta quello che accade dentro e fuori di te. Cosa vedi realmente? Cosa scopri di nuovo che prima non riuscivi a vedere?
  3. Ora sposta l’obiettivo verso di te. Guardati dall’esterno, e reindirizza la tua attenzione dagli oggetti alla sorgente, al tuo interno. Connettiti col tuo cuore aperto: cosa senti? Quali emozioni emergono in te?
  4. Entra in un momento di quiete profonda. Inspira, espira. Porta attenzione al tuo respiro. Per almeno qualche minuto. Lascia andare ogni attaccamento, lascia morire ciò che non è essenziale. E apriti a ciò che vuole emergere. A quelle energie che hai dentro e che vogliono connettersi e connetterti con una realtà che ti trascende

E poi chiediti:

  • Chi è il mio vero Sé?
  • Qual è il mio vero scopo/lavoro? Cosa la vita vuole realizzare attraverso di me?
  • Quale nuovo futuro post Covid-19 voglio contribuire a creare, con coraggio e determinazione?

Lascia che qualsiasi immagine, parola, sentimento, gesto o metafora che emerge in te trovi accoglienza, senza razionalizzare né giudicare.

Annota le immagini, sentimenti, parole o altro che hai visto emergere quando ti sei posto le due domande esistenziali. Scrivi tutto senza censurare nulla. E mentre scrivi, cogli quello che sta prendendo forma. Un’idea, un’intuizione, un desiderio di fare.

Realizza! Chiedi al gruppo sostegno, se ne hai bisogno. Esplora il fare, fai esperienza della tua volontà.