Coronavirus: punto di contatto con la Confederazione
22 Aprile 2020 - IHTicino

La Confederazione apre un canale di comunicazione con la società civile per renderne ancora più efficace l’impegno nella lotta contro il coronavirus. Allo scopo istituisce, in collaborazione con lo Staatslabor, il «COVID-19 Punto di Contatto Società Civile».

Per poter sfruttare meglio il potenziale di iniziative della società civile, lo stato maggiore di crisi del Consiglio federale ha deciso di istituire un punto di contatto con la società civile, analogamente a quanto già fatto con il mondo scientifico. Il punto di contatto raccoglierà le richieste della società civile allo stato maggiore di crisi e offrirà una piattaforma per lo scambio mirato con le iniziative proposte. Successivamente sarà valutata la possibilità di collaborazioni tra singole iniziative e i servizi federali competenti.

Migliorando il dialogo e il coordinamento tra amministrazione e società civile si intende impiegare con maggiore efficienza le risorse dell’una e dell’altra nella lotta contro il coronavirus. Le numerose iniziative della società civile sono molto apprezzate. In quanto attore della società civile e al tempo stesso organizzazione vicina all’amministrazione, lo Staatslabor è stato incaricato di istituire gradualmente e gestire in stretta intesa con lo stato maggiore di crisi del Consiglio federale il «COVID-19 Punto di Contatto Società Civile».

Abbiamo collaborato con Staatslabor durante #VersusVirus e siamo sicuri che faranno da cerniera tra le persone e l’amministrazione pubblica. È possibile compilare un modulo di contatto per inoltrare una richiesta all’Amministrazione federale. Si prega di notare che le richieste devono essere inerenti sia alla gestione della crisi del Covid-19 che al ruolo dell’Amministrazione federale.

Tutte le istanze saranno esaminate e trasmesse allo Stato maggiore di crisi del Consiglio federale per la gestione della pandemia da coronavirus (SMCC).